Luttazzi: esagerazioni

[via Viral Video Chart]

Mi accodo al coro di commenti sulla cancellazione del programma di Luttazzi su La7.

Seguo Luttazzi dai tempi di Magazine 3 il sabato sera tardi, quando si stava ancora a casa. Mi piace l’umorismo greve quando è contestualizzato nel surreale. C’è stato un tempo in cui Daniele mi ha fatto sbellicare (il primo Sesso con Luttazzi), un altro in cui mi ha fatto sorridere, poi ha cominciato a esagerare.

Esagerare con la grevità. Da satira surreale a parolacce e basta (detto da uno che non ne lesina alcuna).

Esagerare con l’ispirazione. Prendere di peso modi e tempi di Letterman è fin troppo evidente appena prende un po’ di piede la tv satellitare e cominci a conoscere il mondo.

Esagerare con l’esagerazione. La sparo più grossa di prima, funziona sempre. E invece non funziona. Non fa più ridere, neanche amaramente. Bene che vada fa riflettere.

Riflettere è un bene: su un paese in cui basta toccare papi, santi, orifizi ed escreti perché vada in escandescenza. Le modalità scelte per andare in escandescenza sono illuminanti.

Nota: quest’ultima notizia proviene dalla fonte diretta di daniele luttazzi e non ha ancora conferma da altre fonti.

Aggiornamento: Luttazzi ha dichiarato la stessa cosa a Repubblica.it e ha raccontato sul suo blog di una smentita che non smentisce.

Leave a Reply