Strafiga, ovvero questa te la sei voluta

Nel post sul FemCamp Elena says:

eh ma così mi imbarazza un casino
Poi diciamolo.. esiste un appellattivo più lontano dalla mia persona di “strafiga”?. No. (S’apra il dibattito).
Grazie, anche tu, anche voi, anche il cosino che fa odore di latte e che mi si è addormentato in braccio e quell’altro che si procura ematomi a rota: sei/siete strafighi

Se non avessi chiesto di aprire il dibattito mi sarei limitata a ricommentare il post precedente, ma a questo punto ce n’est pas possible!

Io non abuso mai delle parole.
Non indulgo mai in complimenti. Le mie sono sempre constatazioni.
E se dico che sei strafiga è perché lo sei.
Lo sei per quello che dici, per come parli, per come guardi, per come ti muovi.
Lo sei anche per come scrivi, anche se non avevo mai letto niente di tuo prima.

Non vedo perché non dirlo.

E se vuoi proprio aprire il dibattito, ti spedisco il dibattologo di famiglia…