Rivedersi…

L’avevamo salutato davanti alle porte della sala operatoria: lui e il suo lenzuolino verde.

L’abbiamo ritrovato oggi pomeriggio. Di verde solo il cuscino che aveva sotto la testa e le uniformi di medici e infermieri.

Un paio di tenere scarpine panna appoggiate sul lettino.
Per i suoi piedini, se avesse avuto freddo

La CEC non è esattamente il paradiso terrestre.
Freddo di luci al neon appese a soffitti troppo bassi.
Frenesia di camici verdi, di api operose di questo strano alveare e il ronzio continuo del bippare dei monitor.

Eppure per noi oggi era il più bel posto del mondo.

Piccole manine pronte a stringerci le dita e fettine di sguardi a seguire le nostre voci.
Tatino, pur sedato, sembrava sentire la nostra presenza.

E con noi i nonni, gli zii tutti quelli che fanno il tifo per lui e che lo aspettano fuori e Kookaburra, che gli ha fatto compagnia in tutta questa sua piccola avventura.

L’abbiamo accarezzato.

E gli abbiamo detto che noi crediamo in lui. Adesso come sempre.
Abbiamo firmato un assegno in bianco per lui quel 7 maggio in cui abbiamo deciso che lui avrebbe avuto la sua possibilità di dimostrare di che pasta è fatto.

E non ci siamo mai pentiti di questo.

La lastra di oggi era quella che speravano di vedere da giorni.

E’ ancora presto per crederci, ma forse incomincia ad essere vero.

20 Responses to Rivedersi…

  1. daria, sono cosi’ felice…
    non ho parole, mi ripiglio e torno in un momento migliore perche’ adesso mi si impastano le dita sulla tastiera.
    cesare, faccio sempre il tifo per te: continua cosi’!
    roby

  2. Sarà anche presto, ma io ci credo. Ci crediamo tutti qui. Sei forte, piccolo. Siete forti tutti. Dai che avete scollinato..

    Serena ed il resto della truppa, gatti compresi

  3. si! si! si!
    Sapevo e speravo di leggere tutto questo stasera!
    Oggi è una data importante e questa notizia può solo rafforzare il significato di questo giorno.
    Questo è il giorno in cui io e mio marito abbiamo iniziato la nostra storia insieme…per puro caso….
    E’ il giorno della Madonna della Medaglia miracolosa, Madre e Compagna di vita, che ha segnato tanti momenti importanti della mia esistenza e delle persone a me vicine.
    Oggi, come ogni 27 novembre ero lì nella Sua cappella a pregare e commemorare questo giorno insieme ad una grande folla. Ho pregato per il piccolo Cesare e Lei finora non mi ha mai delusa.
    I vostri racconti mi fanno ricordare tante sensazioni che vorrei cancellare dalla mia mente, ma che allo stesso tempo voglio non dimenticare, perchè mi permettono di apprezzare ancor di più quello che ho e che avrei potuto perdere.
    Vi stringo forte e tenete duro, come stà facendo il vostro piccolo Tatino!
    Irene e Luisa

  4. YEEEEEEEEEEEEHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!
    YA-OUHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!

    Per ora non abbiamo parole! Siamo troppo felici! Possiamo solo urlare qualche vocale (escluse le ‘acca’ e le ‘ipsilon’ 😉

    Vi abbracciamo stretti stretti stretti!

    Vai, Cesare! Ci rendi gioiosi!
    GRAZIE!

    Folletto&Federico&Renato.

  5. sono contenta e emozionata.
    Spero che da adesso in poi lo potrete vedere ogni giorno e che presto lo porterete a casa con voi.
    Spero che il suo polmoncino faccia finalmente giudizio e che presto non abbia più bisogno di sedativi per potervi vedere e godere della vostra presenza.
    Spero che Tatino continuerà a dimostrarvi che è un duro, un piccolo guerriero come lo è stato il mio tutt’oggi microbino.
    Sono davvero tanto tanto felice per voi.
    Viviana

  6. occhei mi sono ripigliata!

    che bello leggere le ultime righe su iBaby, gente! spero che oggi la giornata sia stata ancora migliore di ieri…sai come si dice, no?: +di ieri, -di domani…
    ancora e’ presto, soprattutto per una cauta come daria, per stappare. la cautela si impara, eppoi non e’ mica controproducente.
    cio’ che conta in fondo e’ quel che senti dentro, quando scoppi di felicita’ perche’ le cose stanno cominciando a funzionare!

    ecco, non si capisce niente come al solito… forse non mi sono ancora ripigliata!

    vai tatino, pesca le carte giuste, issa la randa e cazza il pappafico, sputazza il muco, compra una vocale, chiedi l’aiuto del pubblico, insomma fai tutto e vieni fuori di li’!

    un bacio

    roby

    p.s.: d., ho letto in un tuo pezzo un “al piu’ numerabile” di universitaria memoria… hai forse bazzicato dalle parti di matematica o hai un’insana passione per libri noiosissimi?

  7. Tzè, mai avuto dubbi noi: ma avete visto che sguardo fiero? Sempre avuto piena fiducia nel ragazzo! :-))))))))))))))))

    Grandi!
    ClaF & Paola

  8. non ci posso credere! non ho potuto collegarmi sabato e domenica a casa ed ora, appena arrivata al lavoro leggo con emozione queste parole.
    La pioggia qui a Milano è diventata bellissima la giornata non è più così noiosa come si preannunciava. IL TATINO STA MEGLIO!! LO AVETE TOCCATO ACCAREZZATO VISTO! sono così emozionata.
    in qualche modo, da lontano, condivido queste vostri sentimenti.
    il tatino si è dimostrato un vero guerriero. complimenti per essere così come siete e avere dato a tatino tanta forza!!
    fede (blackcombe di alf)

  9. Come sono felice!
    questo e’ il primo sito a cui mi collego al mattino
    quando mi siedo al terminale e leggere che finalmente
    avete rivisto il Tatino e che un piccolo passo avanti
    e’ stato fatto mi ha riempita di gioia.
    Spero che oggi sia ancora migliore dei giorni
    precedenti…
    Forza! avanti cosi’ piccolo Tatino!
    Un abbraccio
    Carlotta

  10. Vedi Tatino che il sole è spuntato????
    Ora è timido e c’è un’aria nebbiosa, ma sono certa che sopra c’è un sole stupendo!! Ti aspettano mille scoperte
    e l’avventura non ti deluderà, con un papy e una mamy così non puoi che essere vincente!!!
    Ti auguro tutto il meglio!
    Teddy e Lorenzo di due anni a cui presto racconterò la tua storia – ci stai dando tanto!!!!

  11. Vedi Tatino che il sole è spuntato????
    Ora è timido e c’è un’aria nebbiosa, ma sono certa che sopra c’è un sole stupendo!! Ti aspettano mille scoperte
    e l’avventura non ti deluderà, con un papy e una mamy così non puoi che essere vincente!!!
    Ti auguro tutto il meglio!
    Teddy e Lorenzo di due anni a cui presto racconterò la tua storia – ci stai dando tanto!!!!

  12. Go, Tatino, Go!

    ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no ta-ti-no

  13. La discesa e’ ormai vicina: forza Tatino, tra poco potrai sempre stare con la tua mamma e il tuo papà.

    Solo un piccolo sforzo e sarà tutto vero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    🙂

  14. Sì Tatino!!!! Vai così cucciolo e vedrai che prestissimo sarai pronto per tutte le cose belle che ti aspettano fuori da lì.
    Con affetto e ancora tutte le preghiere che servono
    Dana

  15. Pingback: iBaby » Blog Archive » Il karate dei vecchi maestri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *