All’assalto della radiosveglia

Ti accorgi di quanto e quanto in fretta i pargoli sono cresciuti quando vedi sbucare la loro testa da altezze non previste e le loro manine ravanare su piani d’appoggio prima inaccessibili.

Questa volta la vittima è la mensola comodino con la sua radiosveglia. Il finale e lo sfondo sono tecnologici il racconto e le relative elucubrazioni sono finite di là.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *