Ogni mattina uouo’

– 6:12 “voglio latte” voce piangnucolante, e un genitore arranca addormentandosi apppeso al mobile di cucina

– 6:30 “voglio nemo” e una genitrice inveisce accendendo il DVD e trascinandosi a letto di nuovo

– 7:10 suona la seconda sveglia mentre la radio diffonde “prima pagina”: un genitore mette i piedi fuori dal letto

– 7:30 un caffé viene faticosamente fabbricato

– 7:32 al secondo sorso “vojo cotti” e il genitore viene trascinato per un braccio alla biscottiera

– 7:40 “mi viene da vomitare per finta”

– 8:05 passa lo scuolabus: ci arriveremo mai (vivi)?

Giusto per raccontarvi qualche motivo di latitanza blogosferica.

Comments

26 Marzo 2009 at 10:50

A parte lo scuolabus sembra la nostra mattina tipo. 😉



Fabbbio
26 Marzo 2009 at 10:54

Resistere, resistere, resistere



D.
26 Marzo 2009 at 12:33

… ed ogni seraa uouo…. ed ogni notteeeeeeee



Francesco
26 Marzo 2009 at 16:40

E di che ti lamenti? Tra le 6:30 e le 7.10 hai ben 40 minuti di sonno profondo! 😉



26 Marzo 2009 at 16:48

Non sono sceso nei dettagli: in quei 40 minuti può succedere di tutto, a sonno già interrotto…



Aaron
28 Marzo 2009 at 17:45

Mamma mia che paura! E’ proprio vero che bisogna fare il genitore quando si è pronti al sacrificio totale 😀



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *