Bologna, 2 agosto 2007, per non dimenticare



Le 10 e 25

Originally uploaded by hanfed.

Per non dimenticare è uno slogan che si legge spesso quando ricorrono le celebrazioni di un evento come la strage alla stazione di Bologna.

Il lento, sereno, corteo che da via Indipendenza raggiunge la Stazione è un momento di partecipazione che ogni Bolognese impara a fare, un appuntamento a cui non si manca a costo di spostarci le ferie.

Io ci ho portato amici, fidanzate poi compagne, prima un figlio poi il secondo e continuerò a farlo. Ho visto anni in cui le folle si diradavano, forse a causa dell’estate, forse di una verità completa che tarda ad arrivare 27 anni dopo. Ogni anno però ci sono i parenti delle vittime, con le loro ferite mai sanate, che hanno bisogno di tutti noi che ci ricordiamo Bologna ferita e una stazione scoperchiata come in tempo di guerra. Cose che un dodicenne non dovrebbe mai vedere senno’ poi va a finire che non se le scorda e viene a tutte le manifestazioni.

Il modo di ricordare che mi riesce meglio è per immagini. Ecco il fotoalbum della giornata di oggi.

Link utili:

Update: ne parlano anche: Luca Sartoni, Alessandro Ronchi

3 thoughts on “Bologna, 2 agosto 2007, per non dimenticare

  1. La ricorderò sempre questa data.
    Quel treno, l’ho preso solo qualche giorno prima. Avevo 22 anni.
    Non dimenticherò mai e non bisogna MAI dimenticare.
    Ciao

  2. Ieri sera su History Channel ho visto mio nonno tra i soccorritori. Lavorava all’ufficio postale della stazione, e rimase incredibilmente illeso (esteriormente).

    Così si trovò tra i primi a vedere quello spettacolo, anticipando polizia, vigili del fuoco ed ambulanze.

    Ho raccontato la strage di Bologna vista dalla mia famiglia, nel mio blog:
    Mio nonno su History Channel

Leave a Reply