11 settembre 2001: cronaca da una mailbox

Ero abbastanza deciso a ignorare la ricorrenza dell’11 settembre, vista la natura del mio blog o al massimo di cavarmela con due righe commemorative. Poi mi sono imbattuto in questo post di Leonardo:

Scommetto che stamattina capiterà a tutti voi, tra Internet tv e giornali italiani, di imbattersi nel Pezzo Autoreferenziale Tipico Sull’11 Settembre. Quello, per intenderci, scritto rispettando la seguente scaletta:

L’11 settembre di cinque anni fa io ero [da qualche parte] a [fare qualche cosa], quando mi dissero che le due torri erano crollate [oppure lo vidi alla tv, o il telefono, internet, l’autoradio] e pensai: niente sarà come prima.
Fine.

(Via pagina iniziale.)

Condividendo l’insopportazione per la frase niente sarà come prima (già avviata nelle prime ore di quel pomeriggio) ho pensato che non sarei cascato nella trappola commemorativa.

Però oggi ci sono i blog e quelli come Paolo dicono che la loro forza è nella fuzione maieutica, nel tirare fuori quello che è nascosto nelle mailbox o nelle esperienze personali.

Per chi è vissuto di Internet negli ultimi anni la mailbox diventa un archivio permanente, anzi una vera autobiografia come ha detto Steven Frank (poi approfondito nel suo blog).

Nel 2001 al CINECA lavoravamo come supporto tecnico ad un provider nato e poi scomparso con la bolla 1.0. Call center, supporto via mail e smanettamento sui router riempivano la nostra giornata.

Ciò che ricordo di quel giorno è l’impatto devastante di un disastro da kolossal che diventava realtà. La sensazione da panico cazzo, è successo realmente. Ricordo che quella sensazione si poteva leggere nei mail che arrivavano. Ho deciso allora di ripescarli e fare parlare la cronaca in diretta. Ho creato al volo una smart folder che mi estraesse i mail del GARR, La Rete dell’Università e della Ricerca Scientifica Italiana, opportunamente anonimizzati. Il GARR fornisce i link di rete verso le principali destinazioni, tra queste gli Stati Uniti e specialmente all’epoca era il nostro principale contatto col mondo.

Smart folder 11 settembre 2001

 

Ed ecco i risultati:

Mail 11 settembre 2001

 

11 settembre 2001 – ore 16:00 italiane

Oggetto: [...] Line Fault Link GARR - USA 622Mbps

Problem Started: 20010911 16:00
Problem Ended: -

Problem Summary: Line Fault

Problem Description: Il link GARR-USA risulta down dalle 16.00 circa.
I problemi potrebbero essere dovuti alla situazione critica dovuta
all'attacco terroristico contro gli USA.

Affected: Tutte le destinazioni di commodity e ricerca USA risultano
interrotte.
Irraggiungibli i root server DNS americani, per cui risulta rallentata la
risoluzione dei nomi di alcune destinazioni.

Ore 22:03:35

Date: 11 settembre 2001 22:03:35 GMT+02:00
Subject: Traffico WEB verso USA e configurazione DNS

A seguito degli attentati che hanno interessato anche la citta' di
NewYork il link con gli USA e' down dalle 16 di oggi, come
comunicatovi con il relativo ticket.

Siamo riusciti comunque ad attivare un backup per quanto riguarda il
traffico web.

Grazie al Caspur, possiamo utilizzare una linea di backup
verso gli USA, non attestato nella citta' di NewYork, e permettere di
utilizzare i proxy-cache di GARR per il traffico web.

12 settembre 2001, il giorno dopo

Si va avanti con un gruppo elettrogeno, il link principale spuntava proprio sotto le due torri…

Date: 12 settembre 2001 13:46:00 GMT+02:00
Subject: Aggiornamento link USA

Vi informiamo che al momento non siamo in grado di prevedere i tempi di
ripristino del collegamento con gli USA.

Deutsche Telekom, fornitore del circutio a 622Mbps tra Milano e New
York, ci ha informato che il ring ottico di New York su cui e'
ritagliato il nostro circuito passava dal World Trade Center. Non sono
quindi in grado di fare previsioni sul ripristino.
A cio' si aggiunge il fatto che il PoP di New York di Dante e' al
momento alimentato con gruppo elettrogeno, con autonomia fino alla
mezzanotte di oggi. Non si sa se e quando verra' riattivata la
alimentazione.

Il GARR si sta muovendo su piu' fronti nel tentativo di trovare una
soluzione al problema.

Vi preghiamo di dare massima diffusione a queste informazioni, perche'
stiamo ricevendo continue chiamate dagli utenti che vogliono sapere cosa
succede.

Sulla home page di www.garr.it trovate le istruzioni da dare agli utenti
per configurare dei proxy per l'accesso web in USA.

Non appena ci saranno aggiornamenti sara' nostra cura informarvi.

Ci viene quindi girato lo stesso mail internamente informando il personale sulla situazione con tre brevi frasi:

Date: 12 settembre 2001 14:30:19 GMT+02:00
Subject: Aggiornamento link USA (fwd)

- il link utilizzato dal GARR (ente che eroga la connettivita' Internet a
CINECA) ha subito dei danni in seguito all'attentato di ieri

- i siti (Web ma anche mail) ospitati negli USA non sono raggiungibili
direttamente

- non sono noti i tempi di ripristino

E ancora dal GARR:

Date: 12 settembre 2001 14:45:12 GMT+02:00
Subject: fermo news (fwd)

Per i problemi legati alla connettivita' USA la Direzione Progetto GARR-B
ha richiesto lo spegnimento del servizio di NEWS. Verra'
ripristinato appena possibile.

E infine: non si sa se il gruppo elettrogeno basterà…

Date: 12 settembre 2001 18:39:01 GMT+02:00
Subject: Connetivita' USA ripristinata attraverso link di emergenza

Con la collaborazione di DANTE abbiamo configurato un circuito
di emergenza attraverso la rete europea per raggiungere le reti USA.

E' entrato in funzione da circa 30 minuti e ha una banda massima di
circa 130Mbps.

Considerata la riduzione di banda saremo costretti a limitare la
funzionalita' ai servzi essenziali, come mailing, ssh, telnet e web solo
via proxy.

La funzionalita' del circuito e' ovviamente legata alla disponibilita'
del PoP di Dante a New York. Come annunciato nel Ticket la durata del
generatore di emergenza e' di 70 ore a partire da ieri 11/09 alle 20.35.

La zona e' in fase di evacuazione e quindi il PoP non sara' presidiato.

Il GARR sta investigando per soluzioni alternative da attuare nel caso
in cui il PoP non torni in funzione.

Per il resto la giornata era proseguita normalmente, con le risposte ai clienti e il flusso di mail “normale” cui si sono sovrapposti questi comunicati da tempo di guerra. Anche sotto le macerie Internet doveva andare avanti.

Parallelamente altri tre flash di quei giorni:

Apple cambia al volo la sua home page, la stessa giornata dell’11 settembre, seguita nei giorni successivi da Microsoft (non ho trovato pero’ corrispondeza sul web archive).

Apple.com 11 settembre 2001

 

Inside Mac Games, il sito più seguito dagli appassionati di giochi per Mac, normalmente luogo di divertimento, fa un appello accorato l’11 settembre che non mi scorderò mai: spegnete il computer, dimenticatevi Internet e uscite a respirare aria fresca:

IMG News: IMG News Takes Day of Observance:

This is just a personal note, from a man with an 18-month-old daughter and wife he loves beyond all measure: please, turn off the computer. Turn to your loved ones. Go outside and breathe the free air and cherish all that you have — never forget that it can be taken from you at any moment.

(Via Inside Mac Games.)

Sempre IMG il 12 settembre rassicura sullo stato di salute della Freeverse, software house di giochi con sede a New York:

IMG News: Freeverse Update from NYC:

Our friends at Freeverse Software have passed along a note to reassure their many fans that this company — located on 24th street in Manhattan — has survived the attack on the World Trade Center and will continue with business as ususal. Here is their note:

We’ve been getting lots of concerned emails from our customers and our friends in the gaming world, so I’d thought I’d drop you a note.

All of the Freeverse staff and our immediate families are all fine followingthis morning’s awfulness. We’re now starting to find out about friends, and friends of friends…

Witnessing this city, our home, disfigured by terrorism in this way has been a horrific experience. But we’d like to thank you for keeping us, and all New Yorkers, in your thoughts.

The Freeverse office will be closed tomorrow, Wednesday, but we’ll be openon Thursday and making games for people to enjoy, without regard to race, gender, sexual orientation, or religion.

(Via Inside Mac Games.)

Technorati Tags:
, , , , , , ,

3 thoughts on “11 settembre 2001: cronaca da una mailbox

  1. Mamma mia, pazzesco questo tuo post. Interessante ed agghiacciante al tempo stesso. Lo cito immediatamente anche nel mio blog così che la gente venga a leggere (ma quale gente, il mio blog lo leggi solo tu ;-))

  2. Va là che con quello che spammi sul blog di MML ti leggerà tutta la Panini e la Marvel USA. 🙂

    Ho dato un’aggiustatina al testo e aggiunto qualche screenshot.

Leave a Reply