Come ti nascondo il banner dai feed RSS

NetNewsWireScreenSnapz001.png

La seconda cosa più insopportabile della lettura di un feed RSS dopo il feed troncato è il feed con pubblicità incorporata. La lettura con un client web come Google Reader te lo spara dritto in faccia prima che tu possa reagire.

L’imminente chiusura di Google Reader ha risvegliato in me l’interesse per NetNewsWire che ho ripreso a usare con ritrovato piacere.

Avevo dimenticato quanto fosse comoda l’interfaccia Mac nativa e quanto fosse personalizzabile.

Poco fa mi sono ritrovato ad aggiustare l’altezza della barra centrale, quella che separa i titoli dal contenuto e, oplà, mi è scomparso il banner sotto al post.

Ho deciso che sarà l’altezza di default per i feed troncati con pubblicità sottostante, non me ne vogliano Punto Informatico e gli altri feed che continuerò a leggere.

A volte non serve ricorrere a tecnologia sofisticata. A volte basta trascinare una barra in una finestra.

A volte sono veramente intollerante. Con la pubblicità sono impietoso.

Per il tuo business

repubblica-alpini-wind-pubblicita.png

corriere-alpini-pubblicita.png

Non so se è l’Afghanistan ad incentivare il cattivo gusto delle pubblicità dei quotidiani online ma anche oggi la storia delle home page sfortunate si ripete.

Non so se sono peggio i 500 minuti in più per il tuo business o il discreto orecchino a forma di Tour Eiffel. In ogni caso anche stavolta i due maggiori quotidiani italiani mi hanno fatto un brutto effetto, contornando una notizia tragica con pubblicità troppo colorate.

Credo che sul concetto di home page, splash page, shutter e altre amenità bisognerà ancora lavorarci a lungo.

Linko a futura memoria le pagine interne di repubblica e corriere relative alle salme degli alpini.

Update: segnalazione analoga di Pazzo per Repubblica per le home page di venerdi 8 ottobre.

Il leone del Corriere in Afghanistan

Prima pagina del Corriere.it di oggi
Prima pagina del Corriere.it di oggi

Si tratta naturalmente di una coincidenza ma la sperimentazione di nuove e mirabolanti forme di banner flash sul sito del corriere mal si sposano con la notizia tragica che prende tutto lo spazio comunicativo della pagina.

Tuttavia, anche in occasioni meno tragiche, alla strategia banner che fa da sfondo io ci ripenserei. Sempre che non si voglia partecipare al festival degli accostamenti assurdi.